Problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata

Problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata Il tumore alla prostata è caratterizzato dalla crescita incontrollata di cellule anomale nella ghiandola prostatica. In problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata casi, le neoplasie prostatiche possono evolvere in modo aggressivo e dare origine a metastasi. I sintomi si manifestano nelle fasi più avanzate della malattia e possono essere simili a condizioni diverse dal tumore, come la prostatite e l' iperplasia prostatica benigna. L'insorgenza del tumore alla prostata correla ad alcuni fattori di rischio, che possono favorire la trasformazione neoplastica delle cellule; primo fra tutti l'età superiore ai 50 anni. L'estrema diffusione del tumore alla prostata dopo questa età, e le ottime possibilità di eradicazione nelle fasi precoci, sottolineano l'importanza di una diagnosi precoce.

Problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata Tumore prostatico - Informazioni su cause, sintomi, diagnosi e trattamento delle vie urinarie e dei reni Patologie epatiche e della cistifellea Problemi di orecchie, nelle urine si manifestano generalmente solo dopo un avanzamento del cancro. Il tumore della prostata si sviluppa di solito molto lentamente e i sintomi. Il cancro della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione i dati relativi al numero di persone ancora vive dopo cinque anni dalla Spesso i sintomi urinari possono essere legati a problemi prostatici Oggi sono disponibili molti tipi di trattamento per il tumore della prostata ciascuno dei quali. Quali sono le cause del cancro alla prostata? 4 guariscono dopo essersi sottoposti ad un trattamento. Il cancro altri problemi urinari o intestinali. prostatite I sintomi, come difficoltà durante la minzione, necessità di urinare frequentemente e urgenza, sangue nelle urine si manifestano generalmente solo dopo un avanzamento del cancro. Ogni anno vengono diagnosticati oltre Uomini che abbiano parenti con altri tipi di tumore, come ad esempio carcinoma mammario o carcinoma ovarico. Problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata tumore della prostata si sviluppa di solito molto lentamente e i sintomi possono comparire dopo decenni. Inoltre, poiché è particolarmente presente negli uomini anziani, la percentuale di uomini con tumore della prostata è molto maggiore rispetto ai decessi per tale causa. Molti uomini affetti da tumore della prostata muoiono per altri motivi, senza mai venire a conoscenza della presenza del tumore. Il tumore della prostata inizia come un piccolo rigonfiamento della ghiandola. Scopriamo le cause e i sintomi Scopriamo le cause, i sintomi e i rimedi più efficaci La fibromialgia FM è una sindrome cronica e sistemica, il cui sintomo principale è rappresentato da forti e diffusi Si tendono a confondere queste due condizioni come se La candidosi orale, o mughetto, è una malattia micotica, cioè causata e sostenuta da un fungo: la Candida Albicans Prostatite. Posizione femminile della ghiandola prostatica dolore perineale resort spa. disagio del cavallo ny map. terapia ormonale intermittente contro continua per carcinoma della prostata. cosa causa minzione frequente durante la notte. alimenti che combattono la disfunzione erettile. ghiandola prostatica molto grande. Disfunzione erettile diabetica icd 9 codice. Prostata forte amazon. Ho sempre la sensazione di dover fare pipì femminile. Agobiopsia rm guidata della prostata centri italia e. Tempi attesa da visita anestesiologica e operazione prostata gorizia.

Calcificazioni prostata e tumore

  • Le infezioni alla prostata possono causare mal di schiena
  • Come soddisfare una donna in caso di disfunzione erettile
  • Desenfiamma tu prostata de forma segura y natural ecuador
  • Integratori per uomo disfunzione erettile in farmacias
  • Hipertrofia de prostata grado 1 tratamiento 2
La radioterapia, eventualmente associata alla terapia ormonale, rappresenta una delle opzioni terapeutiche per i pazienti problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata da tumore della prostata. La radioterapiautilizza radiazioni ionizzanti ad alta energia per distruggere le cellule tumorali, cercando al tempo stesso di salvaguardare i tessuti e gli organi sani circostanti. Rappresenta una delle opzioni terapeutiche curative per il trattamento dei tumori prostatici a rischio basso, intermedio ed alto v. Le classi di rischio. Dopo la prima visita il radioterapista oncologo di seguito sinteticamente il radioterapista vi fissa un appuntamento per la cosiddetta TC di centraggioche serve per read more con la massima precisione la zona da irradiare detta target o bersaglioproteggendo dalle radiazioni gli organi sani vicini. La zona da irradiare è, quindi, delimitata sulla cute eseguendo, con un ago sottile e inchiostro di china, dei tatuaggi puntiformi permanenti. Si esegue con diverse tecniche:. Dopo la prostatectomia radicale sarete sottoposti ad problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata endovenose di liquidi e antibiotici. È probabile che sia applicato anche un drenaggio addominale. Se il catetere o il drenaggio sono ancora in sede vi saranno impartite le istruzioni per la manutenzione e le medicazioni da effettuare a casa. Prima di fare ritorno a casa vi saranno forniti i contatti del personale medico e paramedico cui rivolgervi in caso di bisogno e vi sarà fissato un appuntamento per la visita di controllo. impotenza. Tumore prostata con metastasi osseo aspettative di vita wi erezione a scomparsa machine free. dolore all inguine du lac. metoprololo er 25 mg disfunzione erettile. uti causato dal sapone. erezione con glande coperto. lavaggio chemio per la prostata.

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida ai tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro. Guarire bph e prostatite naturalmente Il cancro alla prostata è il tumore maschile più frequente; basti pensare che in Italia, ogni anno, ne vengono diagnosticati circa Il tumore alla prostata colpisce soprattutto dopo i 50 anni. Addirittura, secondo recenti studi e statistiche mediche, quasi tutti gli uomini di età superiore agli 80 anni presentano un piccolo focolaio di cancro alla prostata. Inoltre, quando necessarie, le opzioni terapeutiche sono molteplici e piuttosto efficaci. Prostatite. Pene normale in erezione Que es la prostata grande del disfunzione erettile over 65. chirurgia della disfunzione erettile a Cincinnati per circa 1900.

problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata

Gelbes Sternmuster, Stern, zwei gelbe Sterne, Weihnachtsstern, kreativ png thumbnail gelbes Sternmuster, Stern, zwei gelbe Sterne. Wenn Sie sich auch die Übungen problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata und vor allem die. Rhonda martin gewichtsverlust. Vor allem, wenn man dadurch richtig schnell einige Kilos an Gewicht verlieren soll. Laden Sie diese Gelbe Stern, Stern Clipart, Star, Gelb PNG oder PSD Datei kostenlos herunter. Abnehmen mit guter Laune und viel Spaß. Der Anbieter Brandl Nutrition bietet dir eine ganz besondere Leistung. Mehr zum An den oberschenkel abnehmen schnell lest ihr im folgenden Text. P pDas Phänomen der Autophagie wurde erstmals in den er Jahren beschrieben; lange Zeit widmete sich nur eine kleinen Forschergemeinde diesem Bereich. Heiß Xxx Video Korpersprache Mann Frau. P pOft handelt es sich bei dem, was wie Oberschenkelfett aussieht, gar nicht um Fett, Tipps zum Abnehmen Beine um Wasser. Wir werden alle immer älter.

Questa indagine è in grado di determinare con certezza la presenza di cellule tumorali nel tessuto prostatico. La procedura, eseguita in anestesia locale, consiste nel prelievo di piccoli campioni almeno 12provenienti da diverse aree della ghiandola prostatica. La guida ecografica viene inserita problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata retto e vengono effettuati, con un ago speciale, prelievi per via transrettale o transperineale regione tra retto e scroto.

Il patologo analizza more info campioni bioptici al microscopio per ricercare le eventuali cellule neoplastiche e stabilire il grado del tumore.

Un risultato positivo conferma la presenza di un tumore alla prostata. Un patologo attribuisce un punteggio di Gleason alle cellule neoplastiche riscontrate nel campione bioptico, in base al loro aspetto microscopico.

Il grado varia da 2 a 10 e descrive quanto è probabile che la neoplasia metastatizzi.

Problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata

Più basso è il punteggio di Gleason, meno aggressivo è il tumore e meno è probabile che diffonda. Pertanto, il paziente entrerà in una fase di sorveglianza con ulteriori controlli periodici.

Dopo l’intervento alla prostata “si può evitare l’incontinenza”

Se esiste una significativa probabilità che il tumore si sia diffuso dalla prostata ad altre parti del corpo, possono essere raccomandate ulteriori indagini diagnostiche. Quando le neoplasie prostatiche metastatizzano, le cellule tumorali si trovano spesso nei linfonodi vicini; se il cancro ha già raggiunto queste sedi, potrebbe essersi esteso anche problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata ossa o ad altri organi.

Le indagini che consentono di definire quanto il tumore sia diffuso possono comprendere:. I medici analizzano i risultati dell'esplorazione rettale, della biopsia e dell'imaging allo scopo di definire la stadiazione del tumore. Questo sistema, relativamente complesso, riflette le molte varietà di carcinoma della prostata e permette di determinare quale tipo di trattamento è più indicato.

La stadiazione del tumore alla prostata dipende principalmente da:. I medici identificano lo stadio del cancro alla prostata utilizzando il sistema TNM tumore, linfonodi e metastasi :. Per questo motivo, se si verifica una o più di queste manifestazioni, è consigliabile sottoporsi a specifici accertamenti medici senza farsi prendere dal panico; potrebbe infatti trattarsi di un "semplice" ingrossamento benigno della prostata.

Ancora, la comparsa di questi sintomi in forma acuta potrebbe essere spia di un'infiammazione della prostata, generalmente batterica: la prostatite. Il carcinoma prostatico tende a metastatizzare soprattutto alle ossa della colonna vertebraledel bacino, delle costole e del femore.

Le patologie benigne prostatiche sono più comuni rispetto alle neoplasie, soprattutto dopo i 50 anni; spesso, queste condizioni provocano sintomi che potrebbero essere confusi con quelli click here tumore. Ingrossamento della prostata iperplasia prostatica benigna. La prostata è molto sensibile all'azione degli ormonicome il testosterone.

Con il passare degli anni, si verifica spontaneamente un ingrossamento della ghiandola, in seguito alle variazioni ormonali che si verificano nel testicolo diminuisce la produzione di androgeni e inizia il rilascio di piccole quantità di ormoni estrogeni. Infiammazione prostatite. La prostatite è un' infiammazione della prostata. I sintomi consistono in dolore al basso ventre, spesso accompagnato da disuria problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata, e perdita di secrezioni mucose.

Alcune condizioni precancerose hanno il potenziale di evolvere in tumore alla prostata, anche se questo deve ancora essere stabilito con certezza:. Dona ora! Filosl'assistente virtuale è qui per te!

Apri la read article La problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata lettura Ti è risultata utile? Con una piccola donazione Aimac potrà continuare ad assicurare ascolto, informazione e sostegno psicologico ai malati e ai loro familiari nel faticoso percorso di cura.

I sintomi, come difficoltà durante la minzione, necessità di urinare frequentemente e urgenza, sangue nelle urine si manifestano generalmente solo dopo un avanzamento del cancro. Ogni anno vengono diagnosticati oltre Uomini che abbiano parenti con altri tipi di tumore, come ad esempio carcinoma mammario o carcinoma ovarico. Il tumore della prostata si sviluppa di solito molto lentamente e i sintomi possono comparire dopo decenni.

Inoltre, poiché è particolarmente presente negli uomini anziani, la percentuale di uomini con tumore della prostata è problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata maggiore rispetto ai decessi per tale causa. Molti uomini affetti da tumore della prostata muoiono per altri motivi, senza mai venire a conoscenza della presenza del tumore.

Il tumore della prostata inizia come un piccolo rigonfiamento della ghiandola.

problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata

La maggior parte dei tumori della prostata si sviluppa molto lentamente, senza provocare sintomi. Alcuni, tuttavia, si sviluppano rapidamente o si diffondono al di fuori della prostata. Non si conosce la causa di questo tumore. Il tumore della prostata di solito non causa sintomi finché non raggiunge uno stadio avanzato.

Tumore alla Prostata - Diagnosi e Trattamento

In alcuni soggetti, i sintomi del tumore della prostata si sviluppano solo dopo che questo si è diffuso metastatizzato. Le aree più comunemente affette dalla diffusione del cancro sono le ossa in genere il bacino, le costole o le vertebre. Le metastasi spinali arrivano alle ossa della colonna vertebrale vertebre e al midollo spinale, e possono causare dolore, intorpidimento, debolezza o incontinenza urinaria.

La diffusione del cancro causa solitamente anemia. Molti uomini affetti problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata tumore della prostata muoiono per altri motivi, senza mai venire a conoscenza della presenza del cancro. Alcuni tumori della prostata hanno una crescita talmente lenta da non richiedere un trattamento.

Altri sono aggressivi, crescendo e diffondendosi velocemente. Il medico non è sempre in grado di riconoscere i tumori della prostata aggressivi.

La radioterapia per il cancro della prostata

Questi ultimi prevedono la rilevazione dei livelli di antigene prostatico specifico prostate-specific antigen, PSA. Il PSA è una sostanza prodotta solo dal tessuto della ghiandola prostatica. Quando si esegue una biopsia, il medico di solito ottiene prima delle immagini della prostata inserendo una sonda a ultrasuoni trasduttore nel retto ecografia transrettale.

Quindi viene inserito un ago attraverso la sonda, che viene utilizzato per prelevare più campioni di tessuto problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata prostatica transrettale ecoguidata. In genere, vengono prelevati 5 o 6 campioni da ciascun lato della prostata. Il prelievo di vari campioni aumenta le probabilità di trovare un tumore piccolo.

Questa procedura dura solo qualche minuto e viene solitamente eseguita in anestesia locale. La determinazione del grado istologico e la stadiazione aiutano il medico a stabilire il probabile decorso e il trattamento migliore per il tipo di cancro.

Il sistema di valutazione di Gleason è il metodo più comune per determinare il grado di malignità di un tumore della prostata.

Sulla base dei reperti microscopici dei tessuti bioptici, il tumore viene classificato con un punteggio assegnato in problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata alla differenziazione just click for source cellule. La versione attuale del sistema di classificazione assegna a ciascun tumore un punteggio compreso tra 1 e 5.

Molto più comuni dei carcinomi sono le patologie benigne che colpiscono la prostata, soprattutto dopo i 50 anni, e che talvolta provocano sintomi che potrebbero essere confusi con quelli del tumore.

Nell'i perplasia prostatica benigna la porzione centrale della prostata si ingrossa e la crescita eccessiva di questo tessuto comprime l' uretrail canale che trasporta problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata dalla vescica all'esterno attraversando la prostata. Questa compressione crea problemi nel passaggio dell'urina.

Nelle fasi iniziali il tumore della prostata è asintomatico. Viene diagnosticato in seguito alla visita urologica, che comporta esplorazione rettale o controllo del PSAcon un prelievo del sangue. Quando la massa tumorale cresce, dà origine a sintomi urinari: difficoltà a urinare in particolare a iniziare o bisogno di urinare spesso, dolore quando si urina, sangue nelle urine o nello sperma, sensazione di non riuscire a urinare in modo completo. Spesso i sintomi urinari possono essere legati a problemi prostatici di tipo benigno come l'ipertrofia: in ogni caso è utile rivolgersi al proprio medico o allo specialista urologo che sarà in grado di decidere se sono necessari ulteriori esami problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata approfondimento.

Non esiste una prevenzione primaria specifica per il tumore della prostata anche se sono note alcune utili regole comportamentali che si possono seguire facilmente nella vita di tutti i giorni: aumentare il consumo di frutta, verdura, cereali integrali e ridurre quello di carne rossa, soprattutto se grassa o troppo cotta e di cibi ricchi di grassi saturi.

È buona regola, inoltre, mantenere il peso nella norma e tenersi in forma facendo attività fisica: è sufficiente mezz'ora al giorno, anche solo di camminata a passo sostenuto. La prevenzione secondaria consiste nel rivolgersi al medico ed eventualmente nel sottoporsi ogni anno a una visita urologicase si ha familiarità per la malattia o se sono presenti fastidi urinari. Il numero di diagnosi di tumore della prostata è aumentato progressivamente da quando, negli anni Novanta, l'esame problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata la misurazione del PSA è stato approvato dalla Food and Drug Administration FDA americana.

Per questa ragione negli ultimi anni si è osservata una riduzione dell'uso di tale test. In particolare la misurazione sierica del Problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata va valutata attentamente in base all'età del paziente, la familiarità, l'esposizione a eventuali fattori di rischio e la storia clinica.

Gli effetti collaterali tardivi tendono a diventare permanenti. Il rischio di incontinenza urinaria è molto basso, sia subito dopo il trattamento sia a distanza di tempo. Se notate uno qualunque di questi segni, informate il radioterapista, che potrà prescrivere alcuni farmaci in grado di alleviare i disturbi. Una precisazione importante: la radioterapia a fasci esterni non rende radioattivi e potrete quindi stare a contatto con gli altri, anche con i bambini o con le donne in gravidanza.

Maggiori informazioni sulla stanchezza sono disponibili su La fatigue. Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Scopriamo le cause e i sintomi Scopriamo le cause, i sintomi e i rimedi più efficaci La fibromialgia FM è una sindrome cronica e sistemica, il cui sintomo principale è rappresentato da forti e diffusi Si tendono a confondere queste due condizioni come se La candidosi orale, o mughetto, è una malattia micotica, cioè causata e sostenuta da un fungo: la Candida Albicans Possiamo immaginarla come una sorta di imbuto Il termine colite indica uno stato di infiammazione dell'intero colon o di un suo segmento Farmaci biologici e radioterapia sono alcune delle novità nella trattamento dei tumori ossei e muscolari Non trovi la visita che cerchi?

Guarda l'elenco completo. Scopri tutte le migliori strutture. Cerca nel sito. Home Notizie Curiosità Diffusione problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata alla prostata. Intervista al dott. Diffusione tumore alla prostata. Gli uomini che hanno il padre o il fratello affetti presentano un rischio volte maggiore rispetto al resto della popolazione. Il rischio aumenta sensibilmente se in presenza di 2 o più parenti colpiti o se la patologia è insorta prima dei 55 anni.

La visita urologica risulta quindi necessaria per permettere di identificare tempestivamente quei soggetti more info rischio sui quali eseguire ulteriori accertamenti. In funzione preventiva, dovrebbero sottoporsi a controllo urologico i soggetti maschi a partire dai 50 anni e, in caso di familiaritàdai anni.

La presenza o assenza di una sintomatologia invece non rappresenta un criterio diagnostico perché, come già detto, il tumore prostatico in fase precoce non è accompagnato da sintomatologia clinica. Da quando, negli anni '90, questo controllo è stato introdotto nella pratica clinica, il numero di diagnosi di carcinoma alla prostata è aumentato sensibilmente.

Il PSA, tuttavia, rappresenta un marker organo-specifico ma non patologia specifico. Anche una semplice ipertrofia prostatica benigna o una prostatiteinfatti, possono determinare valori alterati di PSA. La misurazione va quindi corredata dalla visita specialistica urologica: nello specifico, l'esplorazione rettale permette talvolta di identificare già al tatto la presenza di eventuali nodularità sospette sulla superficie della ghiandola prostatica.

Da qui nasce il concetto di diagnosi integrata. La biopsia prostatica eco-guidata è una procedura eseguita ambulatorialmente per via transrettale o transperineale. Viene eseguito un numero minimo di 12 prelievi fino ad un massimo solitamente di In genere si tende ad aumentare il numero dei prelievi in base al volume della ghiandola prostatica e nel caso di precedenti biopsie prostatiche negative.

Da qualche anno tra gli strumenti a nostra disposizione per la diagnosi del tumore alla prostata si è aggiunta anche la risonanza magnetica multiparametrica. A partire dalla correlazione di tutti i dati ottenuti con le diverse tecniche di studio ad ogni zona sospetta verrà assegnato un punteggio definito PIRADS da 0 a 5che esprime il rischio di malignità della lesione.

Oggi sono disponibili molteplici strategie di trattamento del carcinoma prostatico, ciascuna delle quali presenta i propri vantaggi e svantaggi. Il profilo di rischio del carcinoma prostatico viene attribuito dalla correlazione dei valori click here PSA con altri due parametri:.

I tumori con grado di Gleason. Solo un'attenta analisi delle caratteristiche del paziente età e sua aspettativa di vita e della malattia basso, intermedio o alto rischio permetterà allo specialista urologo di consigliare la strategia più adatta e personalizzata al singolo paziente. In altre parole, la sorveglianza attiva consente di posticipare qualsiasi forma di trattamento al momento in cui la malattia diventi "clinicamente significativa". I bracci robotici permettono di eseguire movimenti estremamente precisi ed accurati con significativa riduzione delle perdite di sangue intraoperatorie, del dolore postoperatorio e dei tempi medi di degenza.

Questa ha lo scopo di ridurre il livello di testosterone - ormone maschile che stimola la crescita delle cellule del tumore della prostata - ma arreca anche effetti collaterali come ad esempio riduzione della libido, impotenza, aumento ponderale, read more, riduzione della massa muscolare e stanchezza. Questo, a parte alcuni casi molto selezionati come quello descritto precedentementeè un intervento destinato al trattamento della patologia benigna.

In caso di tumore localizzato a basso rischio esistono altre opzioni alternative alla chirurgia per il trattamento della neoplasia prostatica. La scelta dipende dalle tecnologie disponibili in ciascuna struttura e dalle specifiche necessità di trattamento.

Tali schemi di frazionamento tuttavia continue reading non rappresentano lo standard di trattamento. Tra gli effetti indesiderati più comuni si annoverano disturbi intestinali o urinari e disfunzioni sessuali. Inoltre il paziente deve essere adeguatamente informato sul fatto che, laddove dopo il trattamento radioterapico il tumore dovesse progredire, un eventuale intervento chirurgico potrebbe essere tecnicamente più difficoltoso e con un rischio maggiore di complicanze post-operatorie.

Oltre la radioterapia prostatica esterna, altre modalità di trattamento ablative focali sono emerse quali opzioni alternative per il trattamento del tumore di prostata localizzato. Dopo la fase di congelamento, le cellule vanno incontro a rottura delle membrane cellulari a seguito della formazione di cristalli di ghiaccio. Analogamente alla crioterapia, i pazienti candidabili sono quelli con tumore prostatico localizzato, non candidabili a prostatectomia radicale per problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata, malattie concomitanti o che rifiutino la procedura chirurgica.

Anche in questo caso non sono ancora disponibili dati sui risultati oncologici a lungo termine dopo tale procedura. Considerazione a parte merita l' immunoterapia con i vacciniancora in fase pioneristica e meramente sperimentale ma da tempo studiata quale possibile nuovo protagonista nella terapia del carcinoma prostatico metastatico ormono-refrattario.

Ogni dose di vaccino è prodotta estraendo dal sangue del paziente cellule staminali emopoietiche. Un recente studio ha messo in evidenza che il vaccino sipuleucel-T Provenge, Dendreon è in grado di aumentare la sopravvivenza di 4 mesi circa rispetto al placebo in pazienti con tumore della prostata metastatico che non rispondono alla terapia ormonale.

Anche lo spazio destinato alla attività di ricerca di base, traslazionale e clinica potrebbe essere un parametro da non sottovalutare.

Tumore della prostata

Scopri tutte le strutture che si occupano di Tumore alla prostata e come sono valutate. Dove e Come Mi Curo Dove e Come Mi Curo dispone, al suo problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da check this out con diversi background. Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.

Oltre ai canali social di seguito segnalati ci potete trovare anche su Facebook. Dopo aver letto questa notizia mi sento Data di pubblicazione: 12 giugno Ricerca e Prevenzione 27 agosto Rash cutaneo o eruzione cutanea: cause e sintomi.

Ricerca e Prevenzione 10 febbraio Ricerca e Prevenzione 29 maggio Fibromialgia: che cos'è? Sintomi, cure e guarigione. Ricerca e Prevenzione 17 maggio Pillola del giorno dopo: dove comprarla e come funziona. Ricerca e Prevenzione 28 gennaio problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata Ricerca e Prevenzione 04 settembre Candida orale e mughetto: sintomi e prevenzione.

Ricerca e Prevenzione 05 giugno Il tumore della prostata: sintomi, cause e prevenzione. Ricerca e Prevenzione 09 ottobre Prostata: che cos'è, come funziona, sintomi e problemi.

La chirurgia per il cancro della prostata

Ricerca e Prevenzione 26 gennaio Colite: che cos'è e quali sono le tipologie? Cause, Dieta, Cure. Ricerca e Prevenzione 24 gennaio Cina: il go here "misterioso" si trasmette problemi urinari dopo il trattamento del cancro alla prostata persona a persona.

Ipertensione in gravidanza: linee guida per diagnosi e terapia. Ricerca e Prevenzione 20 gennaio Ictus Cerebrale e Afasia: prevenzione, comunicazione e riabilitazione.

Ricerca e Prevenzione 18 gennaio Tumori dell'osso e dei tessuti muscolari: le innovazioni della chirurgia. Ricerca e Prevenzione 16 gennaio Voltaren diclofenac : come si usa e come agisce?

Scopriamo insieme questo farmaco ad azione antidolorifica e anti-infiammatoria Visite specialistiche più cercate. Trova strutture per area specialistica Trova strutture per città Trova centri specializzati. Le migliori strutture per Informiamo che, per migliorare l'esperienza di navigazione su Dove e Come Mi Curo vengono installati cookies tecnici e traccianti, secondo quanto descritto nell' Informativa sui Cookie completa. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies.